MeteoKit - Le mappe meteo in un click.

6 Gennaio 2013 - Aggiunte le mappe ECMWF con focus Italia di Meteociel

Da oggi sono consultabili, e navigabili attraverso la nuova interfaccia di MeteoKit, le mappe ECMWF con focus Italia dal sito Meteociel: Geopotenziale a 500hPa, temperatura a 850hPa, vento a 850hPa e anomalie per geopotenziale a 500hPa e temperatura a 850hPa.

27 Dicembre 2013 - Riaggiunte le mappe di MeteoNetwork

Da oggi sono di nuovo consultabili, e navigabili attraverso la nuova interfaccia di MeteoKit, tutte le mappe con grafica MeteoNetwork: Sono presenti, oltre alle mappe GFS con focus Europa e Italia e alle ECMWF con focus Europa, tutti i parametri che sono elaborati tramite il modello WRF integrato con dati della rete di stazioni MeteoNetwork.

In particolare i radiosondaggi, le cross-sections e gli odografi sono ognuno in una propria categoria (Es.: MeteoNetwork » radiosondaggi » ...), mentre le mappe in grafica "standard", inclusi tutti i parametri WRF relativi all'Italia, al Nord Italia e al Sud Italia, sono nella categoria "Mappe".

23 Dicembre 2013 - MeteoKit 1.0.0 è online!

MeteoKit, lo strumento online per la consultazione delle carte meteo disponibili online, da questa versione si presenta completamente rinnovato.
L'applicazione è stata riscritta completamente, usando come linea di guida generale il lavoro svolto per le precedenti versioni, ripensato in modo che l'utilizzo risulti intuitivo e rapido, e il modo di scegliere i parametri meteo sia veloce e "intelligente".
Moltissime sono le novità di questa Major Release, tra cui le seguenti:

  • Ogni parametro che si sta visualizzando è costantemente aggiornato alla sua ultima emissione, e anche nell'intervallo durante il quale il parametro è in fase di aggiornamento, i suoi pannelli e le relative immagini sono aggiornati in tempo reale grazie a un algoritmo studiato per questo.
    In pratica, si ha sempre la certezza che il parametro che si sta visualizzando è alla sua emissione più recente e, mentre si sta aggiornando, si può vedere in tempo reale come vengano aggiunte le mappe via via che l'update è in svolgimento (vedi tutorial).
    Questo è molto utile per esempio durante i lunghi update dei vari run del modello GFS: si potranno vedere in tempo reale le mappe aggiunte durante l'aggiornamento (si andranno ad aggiungere agli offset disponibili).
  • Per ogni parametro che disponga di un archivio delle emissioni (Quelli indicati con una "R" in alto, come per esempio tutte le mappe di Meteociel), si può passare alla visualizzazione di una qualunque delle emissioni del passato che sono state archiviate, semplicemente cliccando sulla data di emissione in alto a sinistra (che per default è sempre la data di emissione più recente) e, navigando nel calendario che si aprirà, scegliere la data di emissione che si vuole consultare (vedi tutorial).
  • Mentre si sta visualizzando un certo parametro, si può passare rapidamente ad un altro parametro collegato cliccando su uno dei Tag che formano il percorso del parametro, cioè quelli mostrati in alto nelle caselle blu (vedi tutorial).
  • Oltre a poter scegliere un parametro cambiando i singoli tag oppure navigando tra tutte le mappe, da questa versione è presente una lista di mappe Preferite, alla quale in qualunque momento, in due click, si può aggiungere o rimuovere qualsiasi mappa, rendendola consultabile in modo immediato quando si vuole.
    La lista verrà ricordata anche dopo che l'applicazione è chiusa: alla prossima apertura di MeteoKit sarà di nuovo disponibile con tutte le mappe che sono state inserite (vedi tutorial).
  • Per ogni parametro che disponga di un archivio delle emissioni (come Meteociel), è disponibile una serie di controlli, disposti in verticale sulla sinistra dell'immagine della mappa, che permettono di navigare avanti e indietro nell'archivio, variando la data di emissione in modo da mantenere fissa la data di validità.
    In altre parole, usando questi controlli si possono fare confronti "al volo" per vedere come è variata nel tempo la previsione per una data di validità fissata (vedi tutorial).
  • Da questa versione, l'applicazione è compatibile con la history del browser: si possono usare i tasti "indietro"/"avanti" del browser per tornare all'azione precedente/successiva, poiché per ogni stato dell'applicazione viene generata nel browser una specifica url.
    Questo è anche molto utile se si vuole condividere la visualizzazione di un certo parametro relativamente a una certa data di emissione e di validità: copiando e incollando dove si vuole la url del browser, o semplicemente trascinandola, il link creato farà aprire MeteoKit con selezionato esattamente il pannello che si stava visualizzando.
  • La modalità "Smart Switch", abilitata per default, consente di mantenere per quanto possibile, nel passaggio da un parametro all'altro, la data di emissione e la data di validità del parametro che si stava visualizzando precedentemente, in modo da consentire una visualizzazione coerente delle mappe.
    Questa modalità può essere disabilitata cliccando sull'icona delle impostazioni generali in alto a destra e deselezionando la casella "Smart Switch": tale impostazione verrà ricordata al prossimo accesso.
  • Il Preload automatico delle immagini, abilitato per default, consente di avere subito a disposizione le immagini del parametro che si vuole consultare, e quindi di spostarsi tra di esse in modo veloce.
    Se viene disabilitato (Impostazioni generali, in alto a destra: l'impostazione sarà ricordata al prossimo accesso), le immagini verranno scaricate solo nel momento in cui si clicca sul relativo offset.
  • Sono state aggiunte le nuovissime mappe Meteociel GFS a 0,5 e 0,2 gradi per l'Italia con tutti i parametri disponibili, tra cui temperature, venti, nuvolosità, wind chill, dew point, CAPE e LI, e molti altri.